.comment-link {margin-left:.6em;}

ianilo marchesi carcinoma infiltrante scarsamente differenziato

Combatto una malattia al collo nella parte cervicale laterale sinistra, e due tumori ai polmoni. Nel 2006, ho fatto terapie intensive di chemio e 36 trattamenti di radio. Nel 2007 recidiva dei noduli laterocervicali con aumento delle dimensioni, dovendo cosi fare di nuovo trattamenti di chemio. Continuo a combattere, credere sempre. Per scrivermi e ne vuol far partecipe i lettori del blog. ianilo@gmail.com

Le mie foto
Nome:
Località: Riotorto, Livorno, Italy

** La verità alle volte è più vicina di quanto si creda, ed alle volte si può nascondere nelle righe di qualche paragrafo.** Se il mio blog può essere di aiuto a qualcuno, ne sarò felice.

venerdì, febbraio 15, 2008

TUMORI: UN DATABASE ITALIANO, DARA' SPRINT A CURE BAMBINI

Al via la costruzione della 'mappa' italiana dei tumori pediatrici, una sorta di censimento sotto forma di database che dara' sprint allo scambio di conoscenze tra medici e ricercatori, accelerando l'ideazione di nuove cure e potenziando il tasso di guarigione per queste malattie che in Italia colpiscono qualcosa come 2000 bimbi l'anno, di cui il 70% guarisce, mentre circa 600 sono i bimbi che non ce la fanno.

Presentato in occasione della VI Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile, e' uno degli obiettivi del progetto di alleanza terapeutica tra medici e genitori 'L'amore cura', promosso da Federazione Italiana Ass. Genitori Oncoematologia Pediatrica (FIAGOP) e associazione italiana ematologia ed oncologia pediatrica (AIEOP). 'Madrina' della manifestazione la Guardia di Finanza che ha ospitato il convegno alla presenza, tra gli altri, delle signore Clio Napolitano e Franca Ciampi.

Il database dei tumori pediatrici italiani, ha spiegato Maurizio Arico', Direttore U.O. Oncoematologia Pediatrica Ospedale Nuovo Meyer di Firenze, aiutera' moltissimo le cure dei piccoli pazienti: gia' alcuni progetti pilota negli ultimi anni hanno contribuito enormemente a moltiplicare le speranze di guarigione, facendo si', per esempio, che la leucemia linfoblastica acuta (ALL), la piu' comune forma di tumore nell'infanzia, arrivasse a un tasso di guarigione dell'80%. Fonte: Ansa/Federfarma

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

-->