.comment-link {margin-left:.6em;}

ianilo marchesi carcinoma infiltrante scarsamente differenziato

Combatto una malattia al collo nella parte cervicale laterale sinistra, e due tumori ai polmoni. Nel 2006, ho fatto terapie intensive di chemio e 36 trattamenti di radio. Nel 2007 recidiva dei noduli laterocervicali con aumento delle dimensioni, dovendo cosi fare di nuovo trattamenti di chemio. Continuo a combattere, credere sempre. Per scrivermi e ne vuol far partecipe i lettori del blog. ianilo@gmail.com

Le mie foto
Nome:
Località: Riotorto, Livorno, Italy

** La verità alle volte è più vicina di quanto si creda, ed alle volte si può nascondere nelle righe di qualche paragrafo.** Se il mio blog può essere di aiuto a qualcuno, ne sarò felice.

lunedì, luglio 14, 2008

Il medico in ferie e il paziente «abbandonato»

Ciao, son passati i fatidici 3 giorni dalla chemio, e devo dire onestamente che non ho avuto effetti collaterali, sarà stata la cura dell'aloe che sto facendo, saranno state le punture per 3 mattine di Navoban, fatto sta che oggi lunedi mi sento abbastanza bene, non sono allegro, ma almeno melasono cavata senza vomito ne nausea.

Ora vedremo il 24 di luglio con la TAC approfondita collo e torace a che punto sono i linfonodi, se sono diminiuti, stabilizzati, aumentati, speriamo di avere almeno l'esito di non aumento.
Come tutti gli anni il problema dei medici ritorna a farsi sentire specialmente per noi anziani.

E' un antico problema quello delle vacanze dei medici di base, quasi irrisolvibile. I dottori hanno certamente diritto, come tutti, alle ferie e d'altra parte non mancano mai i pazienti, soprattutto anziani in condizioni disagiate, che si sentono in qualche modo "abbandonati".

In genere le vacanze sono programmate per tempo e le sostituzioni adeguatamente organizzate, ma qualche intoppo sorge sempre. Una possibile soluzione di questo e di altri problemi legati alla medicina di base viene suggerita da uno studio del Fiaso, la federazione delle aziende sanitarie ospedaliere, i cui risultati sono stati appena resi noti.

Lo studio non si è occupato delle vacanze dei medici, ma ha analizzato e messo in rilievo i vantaggi dell'assistenza territoriale quando questa è organizzata in "medicina di gruppo", cioè quando diversi medici di base si associano in un unico studio, condividendo la struttura, l'organizzazione dell'assistenza, la banca dati e anche le spese. E' chiaro che in queste strutture è più facile il trasferimento dell'assistenza di un paziente, in studio o a domicilio, da un medico all'altro.

Quello che la ricerca ha sottolineato sono infatti alcuni aspetti importanti: dove i medici che lavorano i gruppo sono attorno al 40 per cento del totale, migliora nettamente l'assistenza domiciliare, che arriva al 15 per cento della popolazione anziana (contro il 4 per cento quando i medici associati sono solo il 10 per cento). In queste stesse aree inoltre diminuiscono i ricoveri ospedalieri "inappropriati", vale a dire inutili, che soprattutto nel periodo estivo diventano una sorta di "parcheggio" degli anziani in ospedale, con forti aggravi di spesa per il servizio sanitario. Per ora il sistema "di gruppo" è sviluppato soltanto in poche zone d'Italia, in particolare in Veneto, Emilia e Toscana ed è quasi inesistente in ampie aree del sud.

Ma certamente questi dati dovrebbero spingere a incentivare di più questa forma di organizzazione dell'assistenza di base. In modo che, tra l'altro, tutti possano fare le ferie e meno pazienti ne paghino le conseguenze.

Etichette:

5 Comments:

Blogger yocoandra said...

il 24 luglio è il mio compleanno

ti porterà bene :P

luglio 14, 2008 2:30 PM  
Anonymous raffaella said...

Ohhhhh!!! Cosa ho letto!!!
ANZIANO a chi? A te? Ma ti sei visto nello specchio? Mica sei anziano! Lo dico a papà che è anziano e mi prende a calci nel sedere!!! :D
Sono contenta che è andata benino oggi :) dai che l'aloe è... MIRACOLOSO! ;)
TVB Ianiluzzo! :*

luglio 15, 2008 3:49 PM  
Anonymous Anonimo said...

ciao Ianilo mi è mancato il tuo blog durante questi giorni! Ho avuto il computer fuori fase (e non era lui solo) Ora funziona di nuovo. Colgo l'occasione per dirti e dirvi gli ultimi risultati del bilancio del 2° ciclo di chemio: dal Pet le matastasi sembrano non vedersi ..il tumore è sempre li' (questo pero' lo sapevamo) anche se leggermente piu' piccolo. Ora la prossima visita sarà il 26 agosto ..speriamo bene. Abbiamo il nulla osta per partire ma ti prometto che saro presente quando posso da qualsiasi punto internet oramai sei e siete tutti per me indispensabili. Spero di sentirvi presto in gamba a te Ianilo e forza anche a Raffaella e al suo dolce papa' a presto Rosa
ps ma quale vecchio e vecchio..siamo una generazione di forti, invincibili ragazzi!!! Tutti quanti!

luglio 17, 2008 2:26 PM  
Blogger ianilo said...

i hai date delle belle notizie, divertitivi e quandoritornate fatti entire.
Un saluto a mauro ed un bacione grande grande a te, ciao
ianilo

luglio 18, 2008 4:01 PM  
Anonymous raffaella said...

Ciao Rosa!!!
Fai tante belle foto, anche alle tartarughe, voglio un altro splendido reportage!!!
Sono MOLTO FELICE per voi!!!
:D

luglio 18, 2008 4:13 PM  

Posta un commento

<< Home

-->