.comment-link {margin-left:.6em;}

ianilo marchesi carcinoma infiltrante scarsamente differenziato

Combatto una malattia al collo nella parte cervicale laterale sinistra, e due tumori ai polmoni. Nel 2006, ho fatto terapie intensive di chemio e 36 trattamenti di radio. Nel 2007 recidiva dei noduli laterocervicali con aumento delle dimensioni, dovendo cosi fare di nuovo trattamenti di chemio. Continuo a combattere, credere sempre. Per scrivermi e ne vuol far partecipe i lettori del blog. ianilo@gmail.com

Le mie foto
Nome:
Località: Riotorto, Livorno, Italy

** La verità alle volte è più vicina di quanto si creda, ed alle volte si può nascondere nelle righe di qualche paragrafo.** Se il mio blog può essere di aiuto a qualcuno, ne sarò felice.

martedì, aprile 29, 2008

E’ allarme per il dicloroacetato

Il farmaco spopola in rete in tutto il mondo come cura anticancro, ma la notizia si basa soltanto sui risultati favorevoli dei test sulle cavie. Sembra che stia sfuggendo ad ogni controllo. Era già stato spiegato come le speranze suscitate da uno studio canadese pubblicato sulla rivista Cancer Cell nel gennaio 2007 fossero molto premature, soprattutto per la scarsità dei dati scientifici a disposizione degli esperti.

In sostanza il DCA ha mostrato un’azione anti-tumorale in provetta e su animali, ma serve ancora molto tempo per sapere se potrà essere utile all’uomo. Ora, però, la questione è esplosa e il dicloroacetato (DCA) rimbalza in rete in tutto il mondo come cura per il cancro, anche se la notizia si basa soltanto su promettenti risultati nei test sulle cavie da laboratorio.

E oggi il quotidiano inglese Guardian riporta le preoccupazioni del governo britannico circa il rischio portato ai malati di cancro dai siti web che vendono farmaci dalle presunte proprietà mirabolanti, ma che in realtà rischiano di peggiorare la loro qualità di vita.

Il DCA, infatti, è un acido e può danneggiare seriamente il fegato, i nervi, i reni, e va tamponato per evitare vere e proprie ustioni.

E' tornato alla ribalta dopo che le ricerche condotte sulle cavie da due scienziati in Canada sono state pubblicate sulla rivista Cancer Cell nel gennaio dello scorso anno. Il dottor Evangelos Michelakis e il suo collega Sebastian Bonnet hanno verificato, con l’impiego del DCA, la remissione di diversi tipi di tumore, da quello al cervello a quello al seno e ai polmoni senza effetti collaterali sul tessuto sano.

Sulla scia delle loro affermazioni, Jim Tassano, titolare di un’impresa californiana di derattizzazione, ha cominciato a produrre questo composto chimico e a venderlo su un sito web. Le autorità americane hanno cercato di impedirne la vendita, ma il Guardian è riuscito facilmente a procurarsene un flacone, con la raccomandazione di assumerlo insieme a del tè forte o del caffè.

Tassano dichiara di essere mosso unicamente da desiderio di aiutare chi non ha più speranza. «La preoccupazione nasce dal fatto che il farmaco, in questa fase, viene somministrato a persone che stanno molto male», osserva il dottor Michelakis, docente dell'università di Alberta, che dopo la sperimentazione sugli animali si prepara a sperimentare il DCA sugli esseri umani.

Attenzione la mia solita raccomandazione è consultate il vostro oncologo e medico di fiducia. Lo sò che siamo all'ultima spiaggia e che ci aggrappiamo a tutto, ma per favore non aggrapiamoci a farmaci che ci fanno male.

Tratto dal Corriere

Etichette:

5 Comments:

Anonymous Anonimo said...

come fai a sapere che il dicloroacetato fa male ? lai provato? o ti fidi della chemio ? ti a guarito ? gli oncologi non si sono fatti una buona fama le persone devono essere libere di fare quello che vogliono della loro vita tu ai fatto sperimentazione del dicloro? se no sei alla mercè delle case farmaceutiche ingannato dagli oncologi pagati

settembre 28, 2011 5:18 PM  
Anonymous Anonimo said...

E'vero c'è una certa diffidenza, ma sono del parere che la cura vi è sono le case farmaceutiche che non vogliono arrivare alla sconfitta del cancro perchè per loro sarebbe una perdita enorme con i guadagni ricavati dalla kemio.Ricordate il dott.Di Bella prima che arrivasse alla ribalda dei mass midia la gente da lui curata era guarita. Ma quando divento' pubblico la sua cura non aveva piu' efficace chi sa perchè.

gennaio 11, 2012 4:01 PM  
Anonymous Anonimo said...

e poi ignorante mica si prende l'acido ma il sale di dicloroacetato e più precisamente il sodio di dicloroacetato.
Tutti giornalisti da quattro soldi con internet...

luglio 17, 2012 6:47 PM  
Anonymous Anonimo said...

ci nascondono troppe cose !!!!!! s!iamo marionette di un sistema inviolabile è inutile

agosto 07, 2012 10:53 AM  
Blogger Bloog di Boanerges said...

Dal sito Dca, si legge che centiani di eprsone lo stanno usando e lo usano, per curarsi qualsiasi tipo ci ccancro cn risultanti straordinari, altro che chemio che ti ammazza i meno di mezzo anno...

marzo 20, 2015 9:20 AM  

Posta un commento

<< Home

-->