.comment-link {margin-left:.6em;}

ianilo marchesi carcinoma infiltrante scarsamente differenziato

Combatto una malattia al collo nella parte cervicale laterale sinistra, e due tumori ai polmoni. Nel 2006, ho fatto terapie intensive di chemio e 36 trattamenti di radio. Nel 2007 recidiva dei noduli laterocervicali con aumento delle dimensioni, dovendo cosi fare di nuovo trattamenti di chemio. Continuo a combattere, credere sempre. Per scrivermi e ne vuol far partecipe i lettori del blog. ianilo@gmail.com

Le mie foto
Nome:
Località: Riotorto, Livorno, Italy

** La verità alle volte è più vicina di quanto si creda, ed alle volte si può nascondere nelle righe di qualche paragrafo.** Se il mio blog può essere di aiuto a qualcuno, ne sarò felice.

sabato, giugno 14, 2008

Paura di morire

Stamani presto tuoni e fulmini, che non lasciavano presagire niente di buono per la giornata di oggi. Già che non sono riusciuto a dormire per niente, i dolori causati dalla lombalgia non mi lasciavano trovare la posizione, mi son preso una pasticca di lendormin ma niente da fare.

Probabilmente a livello subconscio ero agitato, anche se non lo dico, alle volte mi prende una paura matta della morte, che riesco a stento a catalogarla come una fine di un percorso sulla terra, e che avendo io espletato i miei compiti terreni, ora devo lasciare il posto alle nuove generazioni. Questo pensiero mi calma un poco, cerco di capire se ho ancora qualcosa da fare prima di andarmene e trovo sempre qualcosa che mi dice che ne vale la pena di lottare contro i bastardi e che devo assolvere ancora ad alcuni altri compiti qui su questo mondo.

Per quanto riguarda l'aloe è in corso una sperimentazione a livello preclinico con una sostanza, l'emodina, derivata dall'aloe ma anche dalle radici e dalla corteccia di numerose piante. Altri derivati dell'aloe si sono dimostrati efficaci, nei modelli sperimentali, nell'indurre apoptosi (morte cellulare programmata) in cellule di glioma (un tumore cerebrale) e in linee cellulari di tumori polmonari.

Ci sono anche dati sul possibile stimolo del sistema immunitario, ma sempre molto preliminari e su modelli di linee cellulari. L'unico studio clinico recente con l'aloe valutava la possibilità che questo prodotto riducesse tossicità sulle mucose da radioterapia, ma i risultati ottenuti sono negativi e non sembra che l'aloe sia più efficace del placebo. La ricerca comunque prosegue e attendiamo di conoscere nuovi sviluppi.
Vi auguro un buon weekend con sole e non pioggia.
Un'abbraccio.

Etichette:

2 Comments:

Anonymous Anonimo said...

E no caro mio....troppo presto per lasciare il passo a nuove generazioni. Lascia che lo facciano ottantenni e su di li'!!!

Con molto affetto
Vanessa

giugno 14, 2008 2:48 PM  
Anonymous Anonimo said...

Capisco che a volte si puo' vedere tutto nero, c'è il dolore e c'è la consapevolezza che non si è piu' quelli di prima. Ma questo vale per tutti Ianilo..io questi discorsi non li voglio sentire capito?! c'è un motivo perchè si è ancora da questa parte dell'universo o quello che ci pare...ognuno ha sempre qualcosa da fare un compito da assolvere. Quindi stop ai pensieri negativi!!
ti abbraccio rosa

giugno 14, 2008 7:28 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

-->