.comment-link {margin-left:.6em;}

ianilo marchesi carcinoma infiltrante scarsamente differenziato

Combatto una malattia al collo nella parte cervicale laterale sinistra, e due tumori ai polmoni. Nel 2006, ho fatto terapie intensive di chemio e 36 trattamenti di radio. Nel 2007 recidiva dei noduli laterocervicali con aumento delle dimensioni, dovendo cosi fare di nuovo trattamenti di chemio. Continuo a combattere, credere sempre. Per scrivermi e ne vuol far partecipe i lettori del blog. ianilo@gmail.com

Le mie foto
Nome:
Località: Riotorto, Livorno, Italy

** La verità alle volte è più vicina di quanto si creda, ed alle volte si può nascondere nelle righe di qualche paragrafo.** Se il mio blog può essere di aiuto a qualcuno, ne sarò felice.

venerdì, agosto 08, 2008

Tumori: salmonella mangia-cancro studio Usa sui topi

Ciao, sono un pochino moralmente a terra, spero di risollevare il tutto in tempi brevi, anche perchè devo combattere questi sintomi all'orecchio sinistro ed ora comincia anche ad espandersi sulla guancia sinistra. Che palle, gli effetti delle radioterapie cominciano a farsi sentire ora dopo 2 anni, speriamo in bene, anche perchè ai primi di settembre ricominciano le chemio. Una notizia dai ricercatori:

batteri della salmonella geneticamente modificati per 'mangiare' i tumori, curando i pazienti senza gli effetti collaterali tipici di chemio e radioterapia. A testarli è uno scienziato dell'università del Massachusetts (Usa), Neil Forbes, che per i suoi esperimenti su modello animale ha ricevuto un finanziamento di un milione di dollari dai National Institutes of Health americani.

L'ipotesi che il ricercatore ha cercato di verificare, per ora solo su topi di laboratorio - riporta il Wall Street Journal - è quella secondo cui i microrganismi responsabili della salmonellosi, che si possono accumulare naturalmente attorno a un tumore per ricercare fonti di nutrimento, possano penetrare in punti dove la chemioterapia non arriva 'nuotando' attraverso la neoplasia. La tipologia di batterio utilizzata per l'esperimento non è però uguale a quella che provoca i noti disturbi gastrointestinali, ma è stata geneticamente modificata in modo che l'organismo possa eliminarla senza effetti collaterali.

Gli studi effettuati sui roditori malati di tumore - che verranno pubblicati a breve su una rivista scientifica - hanno dimostrato che quelli che hanno ricevuto una semplice soluzione salina sono morti dopo 30 giorni, mentre quelli a cui è stata somministrata salmonella e sono stati trattati con una dose minima di fasci di radiazioni sono sopravvissuti, senza peraltro venire attaccati dalla tossina.

Etichette: , ,

2 Comments:

Blogger Mario Massera said...

Speriamo bene... ti auguro di uscire vincitore da questa tua battaglia...

agosto 12, 2008 6:46 AM  
Blogger ianilo said...

Grazie dell'incoraggiamento. Un saluto ianilo

agosto 12, 2008 7:59 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

-->